ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: la marea nera a soli 14 km dalla costa

Lettura in corso:

Usa: la marea nera a soli 14 km dalla costa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’oceano comincia a restituire le vittime del disastro ecologico provocato dalla marea nera nel Golfo del Messico.

Sulle spiagge del Mississippi sono state trovate morte una ventina di tartarughe marine, alcune delle quali appartenenti a una specie in via di estinzione. Il petrolio, forse ingerito attraverso i pesci, è stato per loro letale.

La macchia di greggio prosegue intanto la sua corsa verso le coste. Ormai è a solo 14 chilometri dal sud est della Louisiana, e nulla sembra riuscire a bloccare la sua avanzata.

Il presidente Obama in visita a Venice ha parlato di una catastrofe ecologica senza precedenti ed ha puntato il dito contro il colosso petrolifero: “ BP è responsabile – ha detto Obama – e BP pagherà il conto.”

Il presidente statunitense ha anche promesso dei risarcimenti alla popolazione per i danni. Una decisione che però non sembra essere sufficiente a fermare le critiche contro l’amministrazione, accusata di essersi mossa in ritardo sottovalutando la catastrofe in corso. Proprio come fece George Bush per l’uragano Katrina.

Le accuse questa volta sono addirittura ancora più taglienti, considerato che la casa Bianca si sarebbe fidata ciecamente delle garanzie date da un colosso petrolifero.