ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: manifestazione contro Mubarak e le leggi speciali

Lettura in corso:

Egitto: manifestazione contro Mubarak e le leggi speciali

Dimensioni di testo Aa Aa

Una manifestazione contro il potere perdurante e pervasivo di Hosni Mubarak: alcune centinaia di persone, in una piazza centrale del Cairo, hanno sfidato la polizia egiziana, che l’opposizione accusa di usare metodi troppo duri e di ricorrere ad arresti arbitrari. Tutto questo, dicono i manifestanti, in forza delle leggi d’emergenza, adottate ormai da alcuni decenni, e sempre rimaste in vigore.

“Le leggi speciali concedono al ministero dell’Interno il diritto di far arrestare chiunque senza spiegarne le ragioni, di manipolare le elezioni sostituendo le urne eccetera… E gli egiziani sanno che queste cose succedono continuamente”, dice uno dei leader dell’opposizione scesa in piazza. La manifestazione ha visto la partecipazione di tutti i partiti e movimenti d’opposizione, intellettuali e accademici, organizzazioni non governative. Chiedono l’abolizione delle leggi d’emergenza. Un manifestante è stato fermato, dopo i primi scontri con la polizia.

Il presidente Mubarak nel 2011 potrebbe candidarsi per un sesto mandato oppure, come dicono voci insistenti, farà spazio a suo figlio. Di ritorno da un intervento chirurgico in Germania, ha incontrato il premier israeliano Benjamin Netanyahu, con il quale ha evocato la possibile ripresa di negoziati indiretti per il processo di pace israelo-palestinese.