ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Nord: Kim Jong Il in Cina, Pechino unica alleata

Lettura in corso:

Corea del Nord: Kim Jong Il in Cina, Pechino unica alleata

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe venire dalla Cina la pressione giusta per una ripresa dei negoziati sul nucleare nord-coreano: i colloqui a sei per l’abbandono dell’opzione militare da parte di Pyongyang, in stallo dal dicembre 2008, sono tra i probabili argomenti dei colloqui che il leader nord-coreano tiene in Cina. Kim Jong-il è giunto nella metropoli cinese di Dalian a bordo di un treno blindato – non prende mai l’aereo -. Di questa rara trasferta non esistono conferme ufficiali, ma il leader è stato ripreso da una troupe giapponese.

Anche questo docente sud-coreano si dice convinto che Kim Jong Il, in cambio dell’appoggio politico ed economico cinese, esprimerà la sua disponibilità a rinunciare al nucleare e tornare al tavolo dei negoziati.

Il leader nord-coreano è piuttosto isolato, l’economia del Paese va a rotoli, e la Cina è il solo alleato: in imbarazzo, però, per la vicenda ancora non chiarita dell’affondamento di una corvetta sud-coreana e per i test missilistici nord-coreani, ulteriore elemento di tensione alle frontiere cinesi ed ostacolo evidente ai negoziati.