ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Autobomba a Times square, è caccia ai colpevoli

Lettura in corso:

Autobomba a Times square, è caccia ai colpevoli

Dimensioni di testo Aa Aa

New York, dopo il fallito attentato di sabato sera, anche cambiarsi una maglia nel posto sbagliato può mettere nei guai. La polizia scandaglia infatti tutti i video della zona, controlla ogni persona sospetta, alla ricerca di chi ha piazzato l’autobomba.

“Siamo stati noi”, afferma via internet il capo dei taleban pachistani Hakimmulah Mehsud, finora dato per morto. E minaccia: “Non ci fermeremo, attaccheremo le grandi città americane una a una”.

“Nonostante la rivendicazione”, ha dichiarato il capo della polizia di New York, Raymond Kelly, “non abbiamo prove a sostegno di questa ipotesi. Inoltre stiamo esaminando anche un’altra rivendicazione, inviata per e-mail a un media locale”.

Gli inquirenti contano sulle impronte digitali lasciate sull’auto, che a bordo aveva un ordigno rudimentale in grado comunque di uccidere.