ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Taglio di rating, Lisbona: "Ê un attacco dei mercati"

Lettura in corso:

Taglio di rating, Lisbona: "Ê un attacco dei mercati"

Dimensioni di testo Aa Aa

È un “attacco dei mercati” cui il Portogallo intende rispondere. Reagisce così Lisbona al taglio di rating sul debito del paese operato dall’agenzia Standard and Poors . I conti pubblici sono valutati ancora fuori controllo e le misure prese non convincono gli investitori, ma il governo non ci sta.

Il ministro delle Finanze portoghese Texeira dos Santos: “Ciascuno deve focalizzare la propria attenzione sulle priorità per il paese sui modi per superare questo momento di crisi che è superabile”.

La sfiducia nei confronti delle possibilità di ripresa del Portogallo resta diffusa. L’opinione di un cittadino della capitale: “La crisi è il risultato delle politiche sbagliate a livello europeo e mondiale. Il governo può contare sul fatto che siamo in Europa, ma può fare poco, vedremo se le cose andranno meglio”

Le previsioni sul riassetto dei conti portoghesi sono negative sia a breve che a lungo termine. E riflettono la sfiducia che un miglioramento si possa vedere entro il 2013. Oltre all’opinione diffusa che la situazione portoghese sia equiparabile a quella greca.