ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: dopo la Grecia il Portogallo?

Lettura in corso:

Crisi: dopo la Grecia il Portogallo?

Dimensioni di testo Aa Aa

Portogallo paralizzato dallo sciopero del trasporto pubblico voluto dai sindacati contro le misure anticrisi del governo socialista. Immagini che ricordano quelle che da mesi giungono dalla Grecia. La difficile situazione in cui versa Atene potrebbe creare un effetto domino su Lisbona. Nelle scorse ore l’agenzia Standard & Poor’s ha tagliato di due gradini il rating del Portogallo portandolo da A+ ad A-.

Per il ministro delle finanze portoghese Fernando Teixeira dos Santos sono manovre per favorire gli speculatori: “In questo momento il Paese ha bisogno di rispondere agli attacchi dei mercati prendendo le misure necessarie. Tutti, senza eccezioni, dovremmo focalizzare la nostra attenzione sulle priorità del Paese. Le difficoltà della crisi non sono finite e la cosa più importante è superarle il più velocemente possibile”.

Per il ministro il governo, durante il primo mandato, ha portato avanti una politica di risanamento delle finanze pubbliche.

Ma la decisione dell’agenzia di rating ha avuto pesanti ripercussioni sull’andamento dei mercati finanziari: la Borsa di Lisbona ha perso il 5,36%.