ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brown: "Sono un peccatore penitente"

Lettura in corso:

Brown: "Sono un peccatore penitente"

Dimensioni di testo Aa Aa

Scuse a domicilio e penitenza mediatica. Così Gordon Brown spera di avere risolto la gaffe commessa con un’ anziana elettrice laburista, in privato definita “bigotta retrograda”. Peccato che il microfono fosse ancora aperto. Quel commento tagliente è finito su tutti i media nazionali costringendolo a fare pubblica ammenda.

“Ho appena parlato con Gillian – dice uscendo dalla casa dell’anziana elettrice – sono mortificato per quello che è successo. C‘è stata un’incomprensione tra noi e lei ha accettato le mie scuse, da peccatore penitente “

Brown si lascia andare dopo l’incontro con Gillian Duffy e i commenti della donna che malsopporta i troppi immigrati provenienti dall’ est Europa.

“È stato un disastro, non avreste dovuto permetterle di parlarmi. Che idea è stata¨ – sussura una volta salito in vettura dopo averle parlato. “E solo una bigotta” – risponde a chi gli domanda che cosa gli abbia detto.

“Sono disgustata” è stato il commento a caldo dell’anziana elettrice, presto raggiunta da Brown nel disperato tentativo di recuperare anche quel voto prezioso. Inciampo che non ci voleva per chi arranca nei sondaggi.