ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: sciopero al porto di Atene

Lettura in corso:

Grecia: sciopero al porto di Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Pireo è paralizzato da uno sciopero del trasporto marittimo contro il governo greco. I manifestanti del porto di Atene protestano contro l’annuncio dell’esecutivo di voler liberalizzare il settore.

Intanto il ministro delle finanze greco George Papaconstantinou ha ribadito che il prossimo, per il Paese, sarà un mese cruciale: “Il 19 maggio dovremo ripagare circa 9 miliardi di obbligazioni in scadenza. Fino ad allora le nostre necessità di prestito sono coperte ma oggi le condizioni di emissione sul mercato sono decisamente proibitive”.

E se Italia, Francia, Olanda e Spagna si sono già dette pronte ad aiutare la Grecia, la Germania conferma che non farà sconti ad Atene anche se ne esclude l’uscita dall’euro. Così il cancelliere tedesco Angela Merkel: “La Germania aiuterà, se ci saranno tutti i requisiti. Perché solo se questo programma è sostenibile, avremo un’occasione per assicurare la stabilità permanente dell’Euro”.

Nelle prossime ore ad Atene sono in programma nuove manifestazioni contro la decisione del governo di ricorrere agli aiuti dell’Unione Europea e del Fondo monetario internazionale. Aiuti pari a 45 miliardi di euro.