ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio verso elezioni anticipate

Lettura in corso:

Belgio verso elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

Il partito di Yves Leterme, primo ministro belga dimissionario, dà semaforo verde alle elezioni politiche anticipate. Non si vede dunque altra via d’uscita alla crisi di governo provocata dalla disputa sui diritti della minoranza francofona nella periferia nord di Bruxelles.
“Credo – ha detto Leterme – che dovremmo metterci d’accordo su una riforma della Costituzione, con modifiche che rendano impossibile, nel futuro, crisi come quella che conosciamo oggi e di cui soffre il Paese”.
E’ lo stesso leader del partito liberale fiammingo Open Vld, Alexandre De Croo, a chiedere le elezioni. Suo padre Herman, deputato ed ex presidente della Camera, difende la scelta del figlio.
“Credo che lui voglia dare credibilità alla politica, voglia creare un precedente dicendo: mantengo la mia parola, se il governo casca è perché ho mantenuto la parola”.
Il ricorso alle elezioni mette una seria ipoteca sulla presidenza belga dell’Unione europea che inizierà il primo luglio.
Un portavoce della Commissione europea s‘è detto fiducioso che il Belgio riuscirà a risolvere questa crisi in tempo per garantire una presidenza nel pieno dei suoi poteri.