ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia, attesa l'offensiva dell'esercito

Lettura in corso:

Thailandia, attesa l'offensiva dell'esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

I manifestanti thailandesi che da 7 settimane protestano contro il governo si preparano all’offensiva delle forze dell’ordine per riconquistare i quartieri di Bangkok occupati. Innanzitutto togliendosi la camicia rossa, che finora era stato il loro segno distintivo,e avere così più margine di manovra; e poi cercando di bloccare, com‘è avvenuto a Pathum Thani e in altri centri del nord, le truppe che si avvicinano alla capitale per scatenare l’offensiva.
A Bangkok le “camicie multicolori”, sostenitrici del governo, fanno pressione affinché non vengano accolte le richieste dei rossi: scioglimento del parlamento e nuove elezioni subito. La classe media thailandese è preoccupata per i danni economici della crisi.
E per la prima volta dall’inizio della protesta, il re Bhumibhol è riapparso in pubblico, in una cerimonia per l’insediamento di nuovi giudici trasmessa dalla tv. Vecchio e malato – ha trascorso gli ultimi 7 mesi in ospedale – il sovrano non ha fatto esplicito riferimento ai disordini che finora hanno lasciato sul terremo 26 morti e mille feriti.