ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Ungheria torna al potere il centrodestra, con una maggioranza schiacciante

Lettura in corso:

In Ungheria torna al potere il centrodestra, con una maggioranza schiacciante

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un risultato senza precedenti l’Ungheria passa al centrodestra. Al secondo turno delle legislative il partito Fidesz ha ottenuto più della maggioranza di due terzi nel parlamento, “una rivoluzione”, secondo il suo leader l’ex premier Viktor Orban.

Il centrodestra succede ai socialisti che hanno governato per otto anni. Sarà il primo governo con un mandato così forte nell’Ungheria post-comunista.

“Oggi siamo i campioni della cooperazione nel mondo libero”, afferma Viktor Orban. “Da oggi il sistema politico ungherese verrà chiamato ‘cooperazione nazionale’ e con questo sistema ricostruiremo assieme l’Ungheria e la renderemo più forte”.

Questa la situazione: i socialisti sono seconda forza nel Paese con 59 dei 386 seggi, l’estrema destra dello Jobbik entra in parlamento con un forte risultato, terzo partito con 47 seggi.

Un partito dal discorso xenofobo e antieuropeo. Il suo leader Gabor Vona critica i precedenti governi:

“L’era Gyurcsany-Bainai ha lasciato il Paese in uno stato di quasi totale collasso politico, sociale, morale ed economico. Inoltre bisogna rafforzare la sicurezza”

Con questo risultato Fidesz ha il potere di cambiare la costituzione. Tra le promesse la doppia cittadinanza per gli ungheresi all’estero. I mercati si aspettano ora riforme strutturali in un’economia già salvata dal Fondo monetario internazionale.