ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'FMI si riunisce pensando alla Grecia

Lettura in corso:

L'FMI si riunisce pensando alla Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Riportare a livelli accettabili il debito pubblico fuori controllo di molti stati del cosiddetto primo mondo. E’ l’impegno con cui si è conclusa a Washington l’assemblea semestrale del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale. I rappresentanti dei 186 paesi membri temono il diffondersi di situazioni alla greca. Venerdì Atene ha dovuto chiedere aiuto all’Unione Europea e all’FMI. Il direttore del Fondo Dominique Strauss-Khan si è rivolto a chi teme una messa sotto tutela del paese:

“I greci non sono i soli a demonizzare l’FMI. Ma quello che facciamo è semplicemente consigliare la comunità internazionale su come comportarsi, cercare di mettere a disposizione risorse. Quindi i cittadini greci non dovrebbero temerci, siamo qui per aiutarli”.

Il premier greco Gheorghiou Papandreu sta facendo il giro delle piazze per rassicurare la popolazione:

“Non mi fa affatto piacere questo controllo esterno sulle nostre finanze, l’unico modo per liberarcene è quello di rimettere al più presto in ordine la nostra economia”.

I negoziati sono tuttora in corso. Si parla di aiuti per 45 miliardi di euro, la maggior parte provenienti dall’Unione Europea, ma non si sa ancora come verrà strutturato il finanziamento, né quando arriverà concretamente.