ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel: "Ritiro dall'Afghanistan? Peggio dell'11 settembre"

Lettura in corso:

Merkel: "Ritiro dall'Afghanistan? Peggio dell'11 settembre"

Dimensioni di testo Aa Aa

Avanti con l’impegno tedesco in Afghanistan. Il ministro della difesa Karl Theodor zu Guttenberg e il cancelliere Angela Merkel difendono la missione militare e sfidano l’opinione pubblica. All’ormai quasi 70% della popolazione che preme ormai per un dietrofront, Berlino risponde con un appello a coesione e responsabilità.

“La comunità internazionale si è impegnata congiuntamente in Afghanistan – ha detto Angela Merkel – e la comunità internazionale se ne ritirerà di comune accordo. Fare altrimenti, ne sono convinta, avrebbe conseguenze più disastrose degli attacchi dell’11 settembre 2001”.

Un discorso dagli echi americani, preceduto ieri dall’incontro fra zu Guttenberg e il comandante delle forze Nato in Afghanistan, Stanley McChristal.

Strette di mano, arrivate mentre la Germania ancora piange i suoi morti di Kunduz: sette soltanto nelle ultime settimane, gli uomini persi da Berlino nel nord del paese. Quarantatre dall’inizio del suo impegno militare.