ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Belgio e Belgio verso il divieto totale del burqa


Belgio

Belgio e Belgio verso il divieto totale del burqa

Potrebbe essere il Belgio il primo Paese in Europa a vietare il burqa nei luoghi pubblici. Oggi la Camera bassa deciderà se adottare un progetto di legge in questo senso, un’iniziativa che gode dell’appoggio della maggioranza di governo. E’ dunque verosimile che il testo passi.

Ma le donne musulmane che indossano il velo non nascondono il loro scontento: “E’ una legge che va contro i diritti umani e civili, contro l’Islam e i musulmani… Vieta a noi donne musulmane di indossare cio’ che vogliamo”.

La legge prevede una multa da 15 a 25 euro per chi nasconde il volto, completamente o lasciando scoperti gli occhi. Ma secondo il Partito dei liberali riformisti, fra i piu’ accesi sostenitori del divieto totale del velo, la legge promuove l’integrazione sociale.

“E’ un fatto che investe la vita sociale – dice il liberal-riformista Xavier Baeselen -. Se tu puoi vedere la mia faccia, io dovrei poter vedere la tua…”

La questione del burqa rimbalza anche in Francia, dove il presidente Nicolas Sarkozy ha annunciato di volere una legge che bandisca il velo ovunque: nei luoghi pubblici e anche in strada. Il disegno di legge sarà presentato a maggio.

“Proporremo un disegno di legge in larga parte centrato sulla dignità della persona – spiega il primo ministro Francois Fillon -, sulla parità sociale fra uomo e donna e siamo pronti a correre rischi giuridici perchè ne vale la pena”.

Una volta votata, la legge potrebbe essere bloccata dal Consiglio costituzionale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Lieto fine per rockstar danese bloccata dal vulcano