ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vulcano: pesanti danni anche per gli agricoltori islandesi

Lettura in corso:

Vulcano: pesanti danni anche per gli agricoltori islandesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre l’attività del vulcano rallenta, gli agricoltori islandesi fanno i primi conti sui danni causati dalla nuvola di cenere, che da venerdì li ha inghiottiti.

La polvere vulcanica, contenente particelle di vetro e di roccia ha ricoperto tutto e per loro si prospettano mesi difficili.

“Venerdì intorno alle 22 – racconta Anna Birna Thrainsdottir – è arrivata la cenere e nelle 36 ore successive è diventato buio, molto, molto buio ed era perfino più buio della notte. Abbiamo dovuto indossare le maschere, se no avremmo respirato la polvere, una cosa molto pericolosa per la salute. Non è stata una bella esperienza, avevo perso il senso del tempo”.

E per molti la cenere fuoriuscita del vulcano non sarà soltanto un evento straordinario e spettacolare da raccontare.

“I miei vicini di casa – aggiunge la donna – hanno perso tutto: il loro lavoro, i loro beni, per alcuni di loro si tratta di 20 anni di lavoro”.

La nuvola di cenere si è abbattuta su tutte le fattorie che si trovano in un raggio compreso tra i 10 e i 20 chilomteri dal vulcano. Ora gli agricoltori sperano nell’arrivo della pioggia: le precipitazioni in qualche modo potrebbero lavare aria e terreno e consentirebbero agli animali di tornare al pascolo.

per saperne di più