ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I segnali del Vulcano

Lettura in corso:

I segnali del Vulcano

Dimensioni di testo Aa Aa

Viaggi interrotti, profitti persi, dispiegamento di uomini e mezzi. L’ Europa è nel coas ma come nulla fosse il vulcano islandese continua indisturbato la sua attività.

Scrutano le prossime mosse esperti di ogni paese, producendo osservazioni spesso contraddittorie.
Se da una parte si prevede sul Regno Unito un riacutizzarsi del fenomeno della nube di cenere, dall’altra la comparsa della lava fa sperare in un ridimensionamento. Di certo si sa che la furia dell’eruzione è diminuita, le colonne di ceneri e lapilli si levavavano fino ad 11 km la scorsa settimana ora sfiorano i 2.

E’ il segnale di un rientro alla normalità per alcuni anche se altri osservatori sottolineano che l’ acqua e le rocce che finiscono nel cratere continueranno ad alimentare la nube. La cenere copre intanto le zone adiacenti alla vulcano in Islanda, ma il fenomeno riguardare a breve anche la capitale Rykjiavik, complice il vento a favore.