ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caos aerei: interviene il sindacato piloti

Lettura in corso:

Caos aerei: interviene il sindacato piloti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sullo stop del traffico aereo causato dalla cenere del vulcano islandese è intervenuto anche il sindacato che rappresenta quasi 40mila tra piloti ed equipaggi di 36 Paesi europei. I motivi di preoccupazione sono diversi: primo fra tutti le scarse informazioni sui danni che questa cenere potrebbe provocare agli aerei.

“I dati scientifici – dice il Segretario generale del sindacato – sono ancora oggi insufficienti per stabilire quale effetto questa contaminazione da cenere potrebbe avere sulla performance dei motori. Inoltre gli aerei non sono ancora certificati per volare attraverso la cenere vulcanica e l’addestramento dei piloti non è fatto in modo da permettere di volare in queste condizioni. In passato abbiamo visto alcuni casi in cui per ragioni commerciali sui piloti sono state fatte forti pressioni e alcuni di loro possono cedere davanti a queste pressioni. In generale la sicurezza deve essere la preoccupazione principale del settore”.

La ripresa è iniziata. Governi, compagnie aeree e piloti: assieme per garantire la sicurezza dei passeggeri che resta l’obiettivo principale.

Per saperne di più