ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bus e treni, le alternative all'aereo per tornare a casa

Lettura in corso:

Bus e treni, le alternative all'aereo per tornare a casa

Dimensioni di testo Aa Aa

Se getta nel panico le compagnie aeree, la nube di cenere vulcanica fa la fortuna di altri. A Bruxelles, molti cercano di tornare a casa prendendo un treno Thalys. Registrata un’affluenza in aumento sulla sua rete, con destinazioni Francia, Germania, Olanda, e Belgio. Ma la situazione sembra tornare alla normalità.
 
“All’inizio abbiamo avuto molte richieste per Amsterdam, per le rotte Parigi-Amsterdam e Amsterdam-Parigi”, afferma Olivier Poitreau, amministratore delegato di Thalys. “Parlo di venerdì e parte della giornata di sabato scorsi. Ma poi ci sono state maggiori richieste per il nord e l’Europa dell’Est. Molti passeggeri cercano di andare a Berlino e nel nordeuropa”.
 
L’altra alternativa all’aereo l’autobus: Eurolines, la principale compagnia europea con 500 destinazioni, ha raddoppiato il numero di mezzi in partenza. E il ritorno a casa sembra infinito per molti passeggeri:
 
“Siamo rimasti bloccati a Londra per tre giorni, e siamo arrivati qui a Bruxelles grazie ai servizi Eurostar”, dice un cittadino bulgaro. “Ora siamo in attesa di prendere un autobus per la Bulgaria. Ci aspettano 36 ore di viaggio, magnifico!”.

per saperne di più