ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aeroporto Bruxelles: il lento ritorno alla normalità

Lettura in corso:

Aeroporto Bruxelles: il lento ritorno alla normalità

Dimensioni di testo Aa Aa

240 voli invece dei 500 abituali. Il cielo sopra Bruxelles non è ancora affollato come prima della nube vulcanica islandese ma i progressi sono visibili a occhio nudo e anche i benefici per i viaggiatori.

Una sensazione confermata dal portavoce dello scalo belga che non tradisce eccessivo entusiasmo ma spiega, pacatamente, che il peggio è ormai alle spalle.

“L’attività resta ancora relativamente ridotta rispetto alla norma, in modo da dare la possibilità alle compagnie aeree di riorganizzarsi. Tutti gli slot richiesti sono stati accordati. Progressivamente, nei prossimi giorni, se non ci saranno imprevisti, la situazione tornerà alla normalita’”.

Molti dei viaggiatori sono finalmente riusciti a imbarcarsi per raggiungere le rispettive destinazioni. Qualcuno è ancora bloccato. Come questa famiglia egiziana.

“Sono qui con mia moglie da 6 giorni e il volo è stato di nuovo annullato”.

Mentre in aeroporto si dissolvono i bivacchi, il governo belga, per venire incontro alle esigenze delle migliaia di connazionali bloccati negli aeroporti di tutto il mondo, ha messo a disposizione alcuni aerei militari per facilitarne il rimpatrio.

Per saperne di più