ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Iata chiede l'apertura di corridoi aerei e critica il blocco dei voli

Lettura in corso:

La Iata chiede l'apertura di corridoi aerei e critica il blocco dei voli

Dimensioni di testo Aa Aa

Il caos continua negli aeroporti europei. E’ un inizio di settimana bollente. Lo stop dei voli sta mettendo in gravissima difficoltà le compagnie mentre alcuni scali che avevano deciso la riapertura come Malpensa hanno improvvisamente deciso di chiudere di nuovo.

Il portavoce dell’Autorità nazionale di controllo del traffico aereo tedesco ha detto di capire “il malumore delle compagnie aeree” annunciando che un velivolo speciale è stato inviato in Islanda per verificare la densità della nube vulcanica che ha costretto a decretare la chiusura degli spazi aerei.

La Iata l’associazione internazionale che riunisce tutte le principali compagnie mondiali ma anche diversi organi di stampa e alcuni scienziati denunciano l’imposizione da parte dei governi di misure precauzionali troppo rigide e la mancanza di informazioni.

In diversi paesi del centro e nord Europa i voli saranno vietati fino a questa sera. Le compagnie intanto effettuano dei test a bassa quota. Le misure decise sulla base di dati previsionali diffusi esclusivamente dai servizi meteo britannici rischiano di mandarle sul lastrico e probabilmente costringeranno gli Stati a sostenere il settore con denaro pubblico. In attesa che il vulcano smetta di sputare cenere.