ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eroglu sarà presidente dei turco- ciprioti: timori per la riunificazione

Lettura in corso:

Eroglu sarà presidente dei turco- ciprioti: timori per la riunificazione

Dimensioni di testo Aa Aa

La vittoria alle presidenziali turco-cipriote del nazionalista Dervis Eroglu getta un’ombra sul processo di riunificazione di Cipro.

Eroglu, premier e leader del partito di Unità Nazionale, ha vinto con il 50,38% delle preferenze contro il presidente uscente Alì Talat. Le preoccupazioni della Repubblica di Cipro, internazionalmente riconosciuta espresse dal portavoce del governo greco-cipriota:

“Avendo in mente la costante e aperta dichiarazione del signor Eroglu contro la federazione e a favore di due stati separati a Cipro, penso ci saranno notevoli problemi nei negoziati”.

La Turchia ha seguito da vicino le consultazioni, in quanto la questione di Cipro blocca da tempo alcuni punti dei negoziati di adesione all’Unione Europea. Il primo ministro turco Recep Tayyp Erdogan:

“Chiunque venga eletto come presidente, dovrà proseguire questo processo. Questa è la decisione presa dal nostro governo nel suo ruolo di garante”.

Cipro è spaccata in due dal 1974, quando l’esercito turco invase la parte Nord dell’isola rispondendo a un colpo di stato dei nazionalisti greco-ciprioti fomentati da Atene, che cercava di annettere l’isola.

I negoziati per la riunificazione sono stati rilanciati sotto l’egida delle nazioni unite nel 2008 dopo anni di gelo. Diciannove mesi più tardi ci sono pochi progressi tangibili.