ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ceneri verso ovest, aeroporti europei congestionati

Lettura in corso:

Ceneri verso ovest, aeroporti europei congestionati

Dimensioni di testo Aa Aa

È l’incertezza delle previsioni a dominare in queste ore nei cieli. In base ai dati diffusi dall’Agenzia europea Eurocontrol continueranno per almeno 24 ore i disagi per le ceneri del vulcano islandese Eyjafjallajökull che da tre giorni bloccano il traffico aereo nella maggior parte d’Europa. I principali scali del nord sono chiusi: in Francia fino a lunedì, in Austra e in Germania fino a domenica, altri dovrebbero riprendere l’attività prima, ma al momento non sembrano possibili previsioni. Gli unici aperti sono gli scali del sud Europa.

Alcuni esperti parlano di situazione stabile, come Haraldur Ericsson dell’Istituto Metereologico Islandese che sottolinea come “I venti sull’Islanda in direzione nord spinegeranno la cenere sull’Europa occidentale”.

Secondo alcune stime le perdite per i vettori ammontano a circa 150 milioni di euro al giorno.
Stabile la situazione in Italia dove restano chiusi gli aeroporti del nord, tra la Liguria e l’Emilia Romagna. Nessuna chiusura si prospetta, invece, per l’aeroporto di Fiumicino, dove si registrano comunque cancellazioni e ritardi.