ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia, s'incrina unità nazionale su sepoltura Kaczynski

Lettura in corso:

Polonia, s'incrina unità nazionale su sepoltura Kaczynski

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo spirito di completa unità nazionale della Polonia non è durato una settimana intera. Una serie di manifestazioni di protesta si sono svolte a Cracovia come a Varsavia contro il progetto di tumulare la salma del Presidente Lech Kaczynski al castello di Wawel, a Cracovia, dove riposano eroi, poeti, Re, personaggi che hanno fatto la storia del Paese.

“Wawel è il luogo di sepoltura dei nostri Re. Non ci sono ragioni per fare entrare Kaczynski nel libro della nostra Storia come fosse stato un Re. E’ la nostra Storia e nessuno ci ha consultato” dice Dorota Stalinska, attrice polacca.

Erano circa 2.000 le persone che hanno manifestato tra Cracovia e la capitale. Le posizioni di Kaczynski, nazionalista ed euroscettico, polarizzavano i consensi nel Paese. Il suo personale gradimento era al minimo storico del 20% prima dell’incidente di sabato.

La sua salma e quella della moglie Maria restano meta di un infinito pellegrinaggio a Varsavia in attesa dei funerali di domenica.

Procede intanto l’identificazione delle vittime: sono ora 64 secondo le autorità russe che sono ancora al lavoro nelle foreste vicino a Smolensk. E’ lì che i dirigenti polacchi avrebbero dovuto commemorare il 70esimo anniversario del massacro di Katyn.