ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nube sulla Scozia, aeroporti chiusi

Lettura in corso:

Nube sulla Scozia, aeroporti chiusi

Dimensioni di testo Aa Aa

In Scozia oggi non si vola. Le condizioni di visibilità non lo permettono. Responsabile della paralisi del traffico aereo la nube di ceneri generata dall’eruzione vulcanica in Islanda. Cancellati centinaia di voli a Londra come nei principali aeroporti britannici ma vista la persistenza delle difficoltà si teme la chiusura.

La fitta nube ha raggiunto il Regno Unito e ora copre la Scandinavia. Il rischio che le ceneri danneggino i reattori dei velivoli ha indotto anche le autorità norvegesi a disporre la parziale chiusura del proprio spazio aereo. Interruzioni che si sono verificate anche nel nord della Finlandia.

Tutte conseguenze dell’ attività del vulcano iniziata ieri nel sud dell’Islanda. Lo scioglimento dei ghiacci ha prodotto inondazioni in tutta la zona e lo straripamento dei fiumi. Effetti collaterali che non dovrebbero causare particolari danni, ma le autorità hanno disposto l’evacuazione di 800 persone.