ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bakiev si dimette e lascia il Kirghizistan

Lettura in corso:

Bakiev si dimette e lascia il Kirghizistan

Dimensioni di testo Aa Aa

I colloqui di Kourmanbek Bakiev non sono andati a buon fine. A poco più di una settimana dalle violenze che hanno portato all’insediamento del governo provvisorio in Kirghizistan, il presidente deposto ha firmato le dimissioni e lasciato il paese. Destinazione sarebbe secondo diverse fonti il Kazakhstan: una fuga, che il governo di Astana sostiene sia stata concertata con Mosca, Washington, Onu e Unione Europea. Ad accelerare i tempi anche la contestazione armata, da cui Bakiev era stato accolto in giornata ad Osh, nel sud del paese.

Tra gli ultimi, disperati, tentativi di resistenza dei sostenitori di Bakiev, l’infruttuoso assalto alla sede di una tv locale, arrestato dalle forze dell’ordine nella stessa regione.

Più di 80 le vittime fatte dalle violenze degli scorsi giorni. Ma il governo provvisorio guidato da Roza Otumbaieva promette: ordine e stabilità saranno presto ristabiliti in tutto il paese.