ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kyrgyzstan: per la Otunbayeva, Bakiyev deve essere processato

Lettura in corso:

Kyrgyzstan: per la Otunbayeva, Bakiyev deve essere processato

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono pronto a lasciare il Kyrgyzstan. Lo ha ribadito il presidente Kurmanbek Bakiyev deposto il sette aprile scorso.
L’ex capo di Stato ha chiesto come condizione che il governo ad interim guidato da Roza Otunbayeva
garantisca la sicurezza sua e della sua famiglia.
 
Nel Paese intanto è giunto Robert Blake. Il diplomatico statunitense incontrerà il presidente ad interim. Quest’ultima però ha già fatto sapere che Bakiyev dovrà essere processato. Al centro dei colloqui tra l’inviato di Washington e la Otunbayeva il futuro della base aerea di Manas che gli Stati Uniti usano per i collegamenti con l’Afghanistan.
 
Il presidente russo Dmitri Medvedev, che con il governo ad interim ha stretti legami, teme il precipitare della situazione: “Sappiamo perfettamente cosa significa una guerra civile. Oggi, che Dio non voglia, se inizia attrae immediatamente estremisti e terroristi di tutti i generi, perché durante simili conflitti si creano le migliori condizioni possibili per i movimenti radicali. In questo caso al posto del Kyrgyzstan potrebbe emergere l’Afghanistan di qualche anno fa”.
 
Nelle strade della capitale Bishkek sono ancora ben visibili i danni causati dai violenti scontri della scorsa settimana costati la vita a 83 persone.