ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: terremoto di magnitudo 7.1. Si scava tra le macerie

Lettura in corso:

Cina: terremoto di magnitudo 7.1. Si scava tra le macerie

Dimensioni di testo Aa Aa

400 morti e diecimila feriti. È il bilancio provvisorio del terremoto che ha colpito lo Qinghai, una provincia montuosa sudoccidentale della Cina, al confine con il Tibet. Il sisma di magnitudo 7.1 Richter è stato registrato alle 7:49 ora locale (l’1:49 in Italia). Devastata la cittadina di Jiegu, un centro di centomila abitanti, nella prefettura autonoma di Yushu, a soli 30 km dall’epicentro. Qui il 90% delle case e degli edifici pubblici sarebbero stati distrutti.

E intanto i geologi cinesi mettono in guardia la popolazione:

“Ci attendiamo forti scosse di assestamento. La gente dovrà fare attenzione perché nei prossimi due giorni avremo scosse almeno di magnitudo sei. Secondo le nostre informazioni, strade e aeroporti sono danneggiati e questo complica le operazioni di soccorso”.

Vigili del fuoco ed esercito scavano tra le macerie anche con le mani per tentare di estrarre i superstiti. Tra le vittime ci sarebbero molti alunni delle scuole, rase al suolo dal terremoto. La zona devastata del sisma non è semplice da raggiungere: si trova infatti a quattromila metri di altitudine.