ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia, premier in bilico

Lettura in corso:

Thailandia, premier in bilico

Dimensioni di testo Aa Aa

Al premier thailandese Abhisit Vejjajiva potrebbe toccare la sorte del suo avversario. Alle prese con la risoluzione della crisi politica, la sua posizione si fa sempre più debole dopo la raccomandazione della Commissione elettorale di sciogliere il suo partito, a causa di finanziamenti illeciti ricevuti nel 2005.
Un messaggio politico è arrivato dai vertici militari. Il capo dell’esercito, auspicando la pace nel paese, ha dichiarato che se questa non può avvenire attraverso scelte politiche, l’unica soluzione è lo scioglimento del Parlamento.
Le circostanze potrebbero portare all’uscita di scena del premier, come rivendicato dalle camicie rosse, sostenitrici dell’ex primo ministro Thaksin Shinawatra.

Dal canto suo Abhisit Vejjajiva ha denunciato, tra le fila dei manifestanti anti-governativi, l’infiltrazione di terroristi. Maggioranza e opposizione si scaricano le responsabilità delle recenti violenze, le cui dinamiche non sono ancora state chiarite. Sabato scorso negli scontri sono morte 21 persone, di queste 17 erano civili. Si tratta dei disordini più gravi nel paese degli ultimi 18 anni. Le camicie rosse chiedono elezioni anticipate.