ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rimpatriate le spoglie di Kaczynski

Lettura in corso:

Rimpatriate le spoglie di Kaczynski

Dimensioni di testo Aa Aa

I resti del presidente polacco Lech Kacynski sono state rimpatriate. Non c’era il feretro della moglie Maria, i cui resti non sono stati identificati.

Il corteo funebre ha accompagnato la bara dall’aeroporto militare di Varsavia al palazzo presidenziale attraversando tutta la città.

Lungo il tragitto i polacchi hanno reso omaggio al loro presidente morto ieri in un disastro aereo in Russia, vicino a Smolensk, insieme a tutta la sua delegazione. 96 le vittime.

Decine di migliaia di persone da ieri si sono riunite nella piazza presidenziale portando fiori, candele e bandiere.

Il feretro sarà esposto al pubblico fino alla data dei funerali non ancora comunicata.

La bara di Kaczynski è arrivata nel pomeriggio a Okecie, l’aeroporto militare di Varsavia. Ad attendere le spoglie, il fratello gemello ed ex premier Jaroslaw, il presidente ad interim Komorowski e varie alte personalità dello stato.

Tra i presenti, anche la figlia del presidente, che in questa tragedia ha perso entrambi i genitori.

E’ stato il fratello gemello Jaroslaw a riconoscere nello stesso giorno del disastro aereo, la salma del presidente.

Prima del rimpatrio del corpo, a mezzogiorno in punto, tutta la Polonia ha osservato due minuti di silenzio. I polacchi sono stati presenti in un momento di grave lutto per il paese, che in questo incidente ha perso parte della sua classe politica .