ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inchiesta sul franchismo: Garzon a processo

Lettura in corso:

Inchiesta sul franchismo: Garzon a processo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giudice spagnolo Baltasar Garzon a processo per le inchieste sul franchismo.

Il magistrato celebre per aver fatto processare l’ex dittatore cileno Augusto Pinochet, rischia una multa o la sospensione dall’Audencia National, tribunale che si occupa di terrorismo, crimini contro l’umanità e criminalità organizzata. Querelato da associazioni di estrema destra, Garzon è chiamato al banco degli imputati dal giudice Luciano Varela che lo accusa di aver travalicato le sue competenze.

“Chiedo il rispetto dell’autorità giudiziaria nell’esercizio delle sue funzioni” dice il Ministro della Giustizia Francisco Camallo. “Credo nella presunzione di innocenza, anche quando è implicato un giudice. Ho fiducia nella giustizia e nella Corte Suprema”.

Ieri si è aperta la fase istruttoria. Il processo si aprirà non prima di fine aprile. Garzon è accusato in particolare di aver autorizzato le riesumazioni nelle fosse comuni in cui giacciono le vittime del franchismo. Decisione che non teneva conto dell’amnistia votata nel 1977, dopo la morte del dittatore, per i crimini commessi durante la guerra civile e il franchismo. Nel 2008 Garzon fu obbbligato a sospendere l’inchiesta.