ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I rom, comunità ai margini di tutto

Lettura in corso:

I rom, comunità ai margini di tutto

Dimensioni di testo Aa Aa

“Non siamo al linciaggio individuale ma quasi, c‘è molta violenza e razzismo”.

Il film “Libertà” del francese Tony Gatlif, uscito in anteprima in Belgio, in occasione della giornata internazionale sui Rom, e racconta la sofferenza di una famiglia gitana durante la II guerra mondiale.

“Rappresentano un problema, bisogna fermarli, sono insopportabili. E invece sono solo esseri umani. Ma se ne parla in questi termini.
Il problema è che non sono mai stati cittadini nel proprio paese, non sono cittadini della Francia, non lo sono mai stati, eppure sono qui dal Medioevo. Non sono cittadini europei, non sono cittadini europei in Paesi come Ungheria e Romania”.

Sul territorio europeo sono 10-12 milioni, costituiscono la minorità etnica più importante del Vecchio Continente, eppure sono vittime di discriminazione.

A Cordova, nel corso del summit che si tiene questo giovedì e venerdì, chiedono di passare dalle parole ai fatti.

Nel 2008, il parlamento europeo aveva adottato una risoluzione a favore di una strategia per la loro integrazione.

I risultati sono insufficienti: i numeri su scolarizzazione dei bambini e il tasso di occupazione relegano i membri di questa comunità ai margini in tutti gli stati membri.

Quella dei rom resta una comunità indesiderabile e poco tollerata.