ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kirghizistan: il governo si è dimesso

Lettura in corso:

Kirghizistan: il governo si è dimesso

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione in Kirghizistan ha annunciato che il governo si è dimesso e il presidente Kurmanbek Bakiev ha lasciato la capitale. Quest’ultima informazione è stata confermata da un responsabile dell’aeroporto.
 
L’annuncio è stato fatto dopo che decine di migliaia di persone hanno preso d’assalto i palazzi del potere, a Bishkek e in altre città.
 
Gli oppositori avevano chiesto una trattativa diretta con Bakiev, dopo essere penetrati nel parlamento aver ottenuto la scarcerazione di una decina di leader dell’opposizione.
 
Secondo fonti di stampa locali a Bishkek i soldati hanno sparato sulla folla con pallottole vere. Ci sarebbero un centinaio di morti secondo gli oppositori. Il ministero della sanità parlava invece di almeno 40 morti e più di 400 feriti.
 
Anche la sede della televisione di stato è stata occupata. Dopo alcune ore di oscuramento l’emittente ha ripreso le trasmissioni, dando spazio alla voce del movimento antigovernativo.
 
A Bishkek migliaia di dimostranti si erano radunati davanti al palazzo presidenziale esigendo le dimissioni dell’intera dirigenza del paese, a cominciare da Bakiev, accusato di essere un autocrate corrotto.