ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, al via la campagna elettorale

Lettura in corso:

Gran Bretagna, al via la campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

Calcio d’inizio per la campagna elettorale britannica, in vista del voto del sei maggio prossimo. Con la crisi di sottofondo, i tre candidati giocano la carta della popolarità e adottano i bagni di folla e lo stile friendly di Obama.

Per la sua prima uscita elettorale, il laburista Gordon Brown ha scelto mezzi pubblici e un supermercato del Kent. Le sue priorità, dice, sono quelle della gente: posti di lavoro, prosperità e qualità di vita. Sperando che si dimentichino gli scandali delle note spese gonfiate…

David Cameron, leader dei conservatori, in comuni calzoncini da jogging offre di persona il caffé ai fotografi piazzati davanti a casa.

Poi corre in un ospedale a Birmingham a promettere una nuova partenza per il paese dopo tredici anni di Labour, mentre parla comprensivo coi malati.

Stile più giovane per Nick Clegg, che va in un college nel nord di Londra a chiacchierare con gli studenti. La vera scelta, dice, è tra la vecchia politica e noi, che siamo diversi, siamo il nuovo.

Il leader liberal democratico è conscio di essere l’ago della bilancia, colui che può fare la differenza nel caso di un parlamento senza una maggioranza netta. Il cosiddetto parlamento impiccato, una situazione rara in Gran Bretagna. Ma che per gli analisti ora è più che probabile, con Brown e Cameron che, nei sondaggi, se la giocano alla pari per queste elezioni considerate le più imprevedibili degli ultimi vent’anni.