ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Le "camicie rosse" decise a sfilare a Bangkok


Thailandia

Le "camicie rosse" decise a sfilare a Bangkok

Le “camicie rosse” thailandesi costringono le forze dell’ordine a indietreggiare e sfidano il divieto di non sfilare nel cuore di Bangkok. I rossi hanno annunciato di voler forzare i posti di blocco e manifestare nella capitale, inclusi alcuni luoghi strategici, costringendo così i centri commerciali e alcuni hotel di lusso alla chiusura per il quarto giorno consecutivo.

Le autorità thailandesi hanno emesso mandati di arresto contro una decina di leader antigovernativi, con effetto immediato. Ora occorre vedere fino a che punto si spingeranno i sostenitori dell’ex premier Thaksin Shinawatra, che vogliono lo scioglimento del Parlamento e nuove elezioni. Punto sul quale Abhisit Vejjajiva non sembra voler cedere. Allo stesso tempo però, il premier conosce i rischi connessi a un eventuale uso della forza per concludere oltre tre settimane di protesta nella seconda economia del Sudest asiatico.

Un’esplosione è stata segnalata davanti alla sede del Partito Democratico di Abhisit. Due poliziotti sono rimasti feriti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Regno Unito: Tories e LibDem lanciano la sfida a Gordon Brown