ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti, scuole aperte tra mille difficoltà

Lettura in corso:

Haiti, scuole aperte tra mille difficoltà

Dimensioni di testo Aa Aa

Haiti, a tre mesi dal terremoto riaprono le scuole. Ma non tutti riusciranno a tornare in aula, anche se uniformi e scarpe sono pronti da tempo.

L’obiettivo è riportare sui banchi 700 mila allievi nei prossimi due mesi su un totale di quasi due milioni. Ma mancano le strutture, i materiali, gli stessi insegnanti.

“Dopo il disastro”, dice uno studente, “ho perso i miei sogni. Sono molto triste perché ho perso amici e professori. Vado a scuola rattristato ma so che ogni cosa è possibile grazie a Dio. Così torno per imparare qualcosa, perché vorrei arrivare a un’istruzione superiore”.

L’ottanta per cento degli istituti è andato distrutto, il resto è spesso inagibile. Una soluzione provvisoria sono le tende e le baracche di legno.

“Forse alcune scuole ricominceranno a lavorare”, dice il direttore della Holy Trinity school, “ma non sarà il nostro caso perché le tende promesse dal ministro non ci sono e nulla è pronto per la riapertura”.

La ricostruzione del sistema scolastico resta la priorità in un paese che ha bisogno di guardare al futuro e dove comunque, anche prima, solo un bambino su due andava regolarmente a scuola.