ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: tornano in carcere 19 golpisti appena liberati

Lettura in corso:

Turchia: tornano in carcere 19 golpisti appena liberati

Dimensioni di testo Aa Aa

Devono tornare in carcere diciannove dei settanta militari e paramilitari arrestati a febbraio, perché ritenuti coinvolti nel golpe preparato nel 2003 contro il governo turco.
Lo ha deciso in appello un tribunale di Istanbul, annullando la sentenza di scarcerazione che li aveva appena rimessi in libertà insieme ad altre nove persone. Tra questi anche l’ex generale Cetin Dogan, ritenuto l’ideatore del colpo di stato ma che ha sempre smentito ogni suo coinvolgimento. Attualmente è ricoverato in un ospedale militare per essere operato di ernia.

In febbraio si era tenuto uno storico incontro, voluto dal presidente Gul, fra Erdogan
e il capo di stato maggiore dell’esercito. Al termine il premier aveva dichiarato in parlamento che i cospiratori non sarebbero sfuggiti alla giustizia.
Dopo il colpo di stato del 1960, la Turchia ha assistito a una serie di golpe militari diretti o indiretti, ma nessuno degli ufficiali coinvolti è mai stato processato.