ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India: via al censimento dei record

Lettura in corso:

India: via al censimento dei record

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ultima volta, nel 2001, erano 1 miliardo e 200 milioni, quanti sono oggi gli indiani? Il governo lo vuole sapere e ha lanciato un censimento che, per la prima volta, raccoglierà anche i dati anagrafici. L’obiettivo è costituire un registro per rilasciare carte d’identità e consentire a milioni di indiani di fare operazioni quali quella di aprire un conto corrente.

La prima a compilare i moduli è stata la presidente Pratibha Patil. Il ministro dell’interno Palaniappan Chidambaran spiega la complessità del progetto:

“Stiamo cominciando a identificare, contare, registrare la popolazione per poi fornire documenti a oltre 1 miliardo e 200 milioni di persone. È uno sforzo immane che nessuno ha mai tentato prima, in nessuna parte del mondo”.

Oltre 2 milioni di funzionari percorreranno tutto il paese per interrogare la popolazione sulle condizioni abitative, la composizione della famiglia, la religione, perfino sul possesso di computer e cellulari. Solo su un argomento non verranno fatte domande: la casta di appartenenza, come invece avrebbero voluto i partiti che chiedono riforme in questo settore.

L’operazione, condotta in due fasi, dovrebbe concludersi entro febbraio del 2011.