ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: "troppo vicina alla Chiesa" la responsabile della Commissione contro la pedofilia

Lettura in corso:

Austria: "troppo vicina alla Chiesa" la responsabile della Commissione contro la pedofilia

Dimensioni di testo Aa Aa

Già criticata per i forti legami con la Chiesa cattolica, fa la sua prima apparizione pubblica la responsabile della commissione indipendente creata in Austria per gestire i casi di abusi sessuali in ambito ecclesiastico.

Waltraud Klasnic, ex governatore della Stiria, membro del partito popolare conservatore, cattolico, risponde così:

“Come difensore indipendente della protezione delle vittime, avrò il diritto di dire quello che penso o quello che ho preparato e discusso con i miei colalboratori”.

La creazione della Commissione, che inizierà a lavorare entro aprile, era stata annunciata nel fine settimana dal cardinale Schoebborn, che nella sua ultima omelia nella cattedrale viennese ha lanciato un profondo mea culpa della Chiesa Cattolica:

“Confessiamo che non abbiamo voluto vedere la verità, che l’abbiamo tenuta segreta e che abbiamo usato un falso testimone in modo che alcuni di noi potessero continuare a mentire e a commettere i loro crimini”.

Il 69% degli austriaci, secondo un recente sondaggio, non reputa più credibile la Chiesa Cattolica. Un fenomeno avvalorato anche da altre cifre: l’anno scorso 53 mila fedeli hanno voltato le spalle alla Chiesa.