ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piebalgs: "I soldi per Haiti finiranno nelle tasche giuste"

Lettura in corso:

Piebalgs: "I soldi per Haiti finiranno nelle tasche giuste"

Dimensioni di testo Aa Aa

Adrian Lancashire, euronews: “Commissario Piebalgs, a che punto sono gli aiuti per l’emergenza di Haiti dopo la catastrofe in termini di ricostruzione a lungo termine?”

Andris Piebalgs, commissario europeo allo sviluppo: “Effettivamente stiamo già lavorando sul campo…stiamo supportando il governo haitiano, stiamo iniziando a ricostruire alcune delle infrastrutture e stiamo anche sostenendo l’istruzione. È un processo in divenire. Oggi ciò che è importante sono gli impegni. Abbiamo anche un programma haitiano per la ricostruzione. Cerchiamo di unire le due cose”.

euronews: “Qual è il suo punto di vista sul rischio di corruzione? Quali garanzie ci sono che le risorse provenienti dagli europei o da altri donatori andranno a buon fine? E’ una scommessa?”

Piebalgs: “No, non è una scommessa, perché abbiamo esperienza su come affrontare queste situazioni. Abbiamo le nostre procedure. Non potrei mai autorizzare un esborso di denaro se non avessi prima stabilito che quel denaro sarà utilizzato per quello scopo. La situazione ad Haiti politicamente è veramente cambiata. Non riguarda più solo qualche agenzia governativa. L’intera società haitiana è coinvolta”.

euronews: “Lei è soddisfatto del modo di agire del governo haitiano?”

Piebalgs: “Dopo il terremoto sì. Ha fatto un ottimo lavoro”.

euronews: “L’Unione europea è il donatore più generoso al mondo per quel che riguarda gli aiuti per lo sviluppo…cosa ottiene in cambio, a parte lo status di superpotenza come donatore?”

Piebalgs: “Beh, è una bella domanda. Credo che al mondo occorra una governance globale. Una govenance globale significa cancellare la povertà. La gente sta andandosene dalla povertà dei Paesi in cui ancora vivono. Credo che creando assistenza per lo sviluppo, creiamo un mondo migliore per tutti. Per noi, per i nostri bambini, per le prossime generazioni. E credo sia anche importante, in un mondo globalizzato, puntare sui valori. Su valori che possiamo sostenere solo se abbiamo un peso nel mondo. E con la nostra politica di sviluppo riusciamo ad avere un peso. Siamo una voce importante nel mondo. Crediamo che i nostri valori e la loro applicazione universale rendano il mondo migliore, più sicuro per tutti, noi inclusi”