ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama e Sarkozy concordi su sanzioni Iran

Lettura in corso:

Obama e Sarkozy concordi su sanzioni Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

Rifiuto del protezionismo, riforma dei mercati per un’economia sostenibile. Sono solo alcuni dei punti sui quali il Presidente americano Barack Obama e quello francese Nicolas Sarkozy si sono detti in perfetta comunione di vedute. Obama ha ricevuto Sarkozy alla Casa Bianca, al secondo giorno della sua visita negli Stati Uniti.

“Siamo d’accordo nel continuare a lavorare in maniera aggressiva per sostenere la ripresa dell’economia globale e creare posti di lavoro” ha detto Obama. “Questo significa, così come stabilito con i partner del G20 a Pittsburgh, che il vecchio modello speculativo va sostituito con una crescita equilibrata e sostenibile. E per farlo c‘è bisogno di un totale coordinamento tra gli Stati”.

Poi la questione del nucleare iraniano. Porta aperta alla diplomazia ma inasprimento delle sanzioni in mancanza di collaborazione.

“L’Iran non può continuare la sua corsa folle. Ho detto al Presidente Obama che con Gordon Brown e Angela Merkel faremo tutti gli sforzi possibili affiché l’Europa intera s’impegni per arrivare alle sanzioni”.

Nicolas Sarkozy ha poi confermato che Eads tornerà a competere nella gara d’appalto per la vendita di aerei cisterna. Gara dalla quale il consorzio europeo costruttore di Airbus si era ritirato ad inizio marzo ritenendo che le regole avvantaggiassero Boeing.