ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia e Germania presentano il conto alle banche

Lettura in corso:

Francia e Germania presentano il conto alle banche

Dimensioni di testo Aa Aa

Una tassa sulle banche da destinare a un fondo speciale per eventuali future crisi del settore – questo bolle nel calderone delle proposte tedesche per mettere in riga il settore bancario. E il ministro francese delle finanze Christine Lagarde che è in visita a Berlino, su questo punto è d’accordo. Ma ci sono differenze in Europa sul modo di funzionamento di tale tassa. La Germania fa il primo passo.

Wolfgang Schäuble:
“Le nuove misure per regolamentare i mercati finanziari adottate oggi dal governo fanno parte di un pacchetto che abbiamo concordato con il G20, l’Europa e a livello internazionale”, dice il ministro tedesco delle finanze.

La tassa che sarebbe attorno allo 0.1 per cento dovrebbe essere applicata in tutti i paesi europei e anche oltreoceano. Ma ci sono molti punti di discussione.

“Siamo d’accordo sul fatto che la natura e l’ammontare della tassa debba essere legato al profilo di rischio dell’istituto finanziario”, dice Lagarde.

Alcuni paesi come la Gran Bretagna vogliono che la tassa vada ai governi, e non a un fondo contro futuri crak che sembrerebbe autorizzare comportamenti a rischio.