ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca. Dopo gli attentati il lutto e la paura

Lettura in corso:

Mosca. Dopo gli attentati il lutto e la paura

Dimensioni di testo Aa Aa

Oggi Mosca è in lutto, ma la metropolitana è tornata a funzionare come sempre. Il giorno dopo il duplice attentato alle stazioni Lubyanka e Park Kultury sono in molti a portare fiori là dove le due donne kamikaze hanno fatto esplodere le loro bombe provocando 39 morti e una settantina di feriti, 5 dei quali gravi.
 
Più di 8 milioni di persone prendono la metropolitana ogni giorno nella capitale russa e per molti non ci sono alternative:
 
“E’ terrificante per me scendere nel metrò, ma è terrificante anche viaggiare in aereo o in treno – dice una pensionata – Si rischia davvero la depressione, per cui è meglio vincere la propria paura, superarla”.
 
Secondo il quotidiano Kommersant i servizi segreti russi si aspettavano un’azione terroristica su mezzi di trasporto e avevano lanciato un allarme che però non ha potuto evitare il dramma.
 
Due donne portavano le cinture di esplosivo. Parti dei loro corpi smembrati dallo scoppio sono state ritrovate e ora le indagini si concentrano sulle analisi e anche sulla ricerca dei presunti complici -si parla di altre due donne e di un uomo - che sono riusciti a far perdere le loro tracce. La polizia è però riuscita a ricostruirne e diramarne gli identikit.