ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Leggi di iniziativa popolare in Europa

Lettura in corso:

Leggi di iniziativa popolare in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Le firme raccolte in diversi stati membri permetteranno alle proposte dei cittadini di diventare una fonte del diritto comunitario.
Maros Sefcovic, Vice presidente della Commissione europea spiega l’iniziativa ai microfoni di euronews.

Q: “Commissario che cos‘è l’iniziativa popolare?”

A: Un milione di firme raccolte in un terzo degli Stati faranno sì che la proposta di legge venga sottoposta alla Commissione europea. I cittadini assumono dunque lo stesso ruolo del Consiglio o del Parlamento. Stiamo cercando di avvicinare l’Europa ai cittadini coinvolgendoli nella definizione della comune agenda”

Q: C’ è qualche filtro per evitare una direttiva che non gradite?

A: “Semplicemente eviteremo di selezionare le iniziative poco serie o le sciocchezze..”

Q: Chi ne stabilisce la serietà?

A: “Sulla serietà decideranno i servizi amministrativi della Commissione, mentre se si tratta di valutare la coerenza con i valori europei allora è una decisione politica del Collegio dei Commissari”.

Q: La proposta che chiede una sede unica per il Parlamento europeo è seria?

A: Questa ricade nel terzo caso rispetto all’esame di ammissibilità. Si deve trattare cioè di una proposta di legge su ambiti di competenza della Commissione e che perseguano gli obiettivi del Trattato. E questo non è chiaramente il caso (la proposta verrebbe respinta n.d.r)”.