ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al Cern i nuovi orizzonti della fisica nucleare, da stamani in funzione l'acceleratore

Lettura in corso:

Al Cern i nuovi orizzonti della fisica nucleare, da stamani in funzione l'acceleratore

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo nuove difficoltà tecniche e un’incertezza che fino alla fine ha tenuto gli scienziati col fiato sospeso, le prime collisioni tra protoni sono avvenute in tarda mattinata, al mega laboratorio sotterraneo del CERN, in Svizzera. Un acceleratore di particelle lungo ventisette chilometri.

“Per la prima volta – afferma un responsabile del progetto, il fisico Guido Tonelli -, stiamo cominciando ad esplorare un nuovo territorio della fisica. Lavorare con un bilione di elettrovolts sarà un’avventura fantastica, siamo solo all’inizio: chiaramente dobbiamo fare ancora molto lavoro, dobbiamo capire bene le potenzialità dei nostri strumenti. Se siamo fortunati, tra qualche mese cominceremo la nostra nuova avventura nella fisica moderna”.

Il laboratorio si trova a 100 metri sotto terra, nella regione di Ginevra. Nel settembre 2008 la macchina che produce le collisioni tra protoni era stata costretta allo stop per molti mesi: problemi al sistema elettrico.