ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esplosioni nel metro, morti a Mosca

Lettura in corso:

Esplosioni nel metro, morti a Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Due esplosioni hanno ucciso almeno 40 persone nella metropolitana di Mosca, nell’ora di punta del lunedi’ mattina.

Anche se non ci sono state finora rivendicazioni, gli inquirenti seguono la pista terroristica. Secondo il procuratore di Mosca, Yuri Semin, si tratterebbe di attacchi suicidi.

Le esplosioni hanno colpito le stazioni di Lubianka e Park Kulturi. Nel primo caso lo scoppio sarebbe avvenuto a bordo di un vagone, al momento del suo ingresso nella stazione di Lubjanka, nei pressi del palazzo che ospita la sede dei servizi segreti: almeno venticinque morti e una decina di feriti, molti dei quali gravi, il primo bilancio in questo caso accreditato da fonti governative.

Quaranta minuti dopo, una seconda esplosione in un vagone fermo a Park Kulturi, a poche centinaia di metri dal Cremlino, avrebbe poi ucciso un’altra quindicina di persone.

Gli scoppi avrebbero investito non solo i passeggeri che si trovavano all’interno dei convogli, ma anche le persone che, nell’ora di punta, affollavano le piattaforme. Anche i feriti si contano a decine.