ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Distruggeremo Al Qaida". Obama rassicura l'Afghanistan

Lettura in corso:

"Distruggeremo Al Qaida". Obama rassicura l'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Strette di mano, incoraggiamenti ai soldati americani sul campo e la promessa di portare avanti la lotta senza quartiere ad Al Qaida. E’ un messaggio di sprone e ottimismo, quello lanciato da Barack Obama nel primo viaggio in Afghanistan dal suo arrivo alla Casa Bianca.

Una visita lampo di poche ore nella base militare di Bagram, in cui il presidente degli Stati Uniti ha soprattutto sottolineato la centralità della lotta al terrorismo.

“Colpiremo e smantelleremo – ha detto -, sconfiggeremo e distruggeremo Al Qaida e gli estremisti che la sostengono. Questa è la nostra missione. E per portarla a termine, l’obiettivo che ci poniamo in Afghanistan è chiaro: rendere questo posto un inferno per Al Qaida”.

L’imperativo, ha poi aggiunto, è impedire il ritorno al potere dei taleban. Un traguardo a proposito del quale Obama si è detto ottimista, anche alla luce dei resoconti ricevuti sul campo.

Progressi dei quali si è poi felicitato anche con il presidente Karzai: una maggiore efficacia della campagna militare, che ha però esortato a sposare con un più forte impegno sul fronte di buon governo, rispetto della legge e lotta alla corruzione.

Ricevuto nel palazzo presidenziale, Obama ha poi invitato Karzai a Washington il prossimo 12 maggio. Una nuova occasione per rinsaldare i rapporti e seguire Kabul nel suo impegno per la sicurezza interna: nodo cruciale soprattutto in vista del ritiro delle forze americane, che inizierà nel 2011.