ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione europea: stop ai siti pedopornografici

Lettura in corso:

Commissione europea: stop ai siti pedopornografici

Dimensioni di testo Aa Aa

I Paesi dell’Unione Europea dovranno bloccare l’accesso ai siti internet con contenuto pedopornografico. La misura è inserita in una nuova direttiva della Commissione volta a proteggere i bambini dalla pedofilia e dallo sfruttamento sessuale. Prima di entrare in vigore la norma dovrà comunque essere esaminata dai ministri competenti dei 27 Stati europei e dal Parlamento di Bruxelles.

Cecilia Malmström, commissario europeo agli Affari Interni, ha presentato l’iniziativa: “Lasciatemi essere molto chiara: la pedopornografia non ha nulla a che vedere con la libertà d’espressione. È un crimine orrendo”.

La Commissione vuole anche intensificare la lotta contro la tratta di esseri umani. Secondo l’Organizzazione internazionale del lavoro, nel mondo due milioni e 450 mila persone sono vittime della tratta.

Le norme obbligheranno gli Stati membri a intervenire su tre fronti: l’azione penale contro i responsabili, la protezione delle vittime e la prevenzione dei reati. Chiesta anche l’armonizzazione delle pene: da 5 a 10 anni.