ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incidente navale in Sud Corea, dolore e polemiche. Ancora ignote le cause

Lettura in corso:

Incidente navale in Sud Corea, dolore e polemiche. Ancora ignote le cause

Dimensioni di testo Aa Aa

Il dolore dei parenti delle vittime e le polemiche prendono il sopravvento nella Corea del Sud, dove venerdi’ è misteriosamente affondata un’imbarcazione militare, da 1.200 tonnellate. A bordo c’erano 104 marinai, 46 sono ancora dispersi. Difficile pensare che possano essere trovati vivi.

Ma un padre non si rassegna: “Al posto di mobilitare tutti i coreani nei soccorsi – dice – hanno inviato soltanto una squadra. Non sono riusciti ad aprire la porta dell’interno della nave: pensate quanto stanno soffrendo i marinai imprigionati. Più che deprecare i responsabili, è più urgente salvare quelle persone”.

I familiari dei dispersi presidiano una base militare a una settantina di chilometri da Seoul. Ieri ci sono stati tafferugli tra parenti e soldati, che avevano sbarrato gli accessi.

Il primo ministro segue da vicino le operazioni. Il governo ha escluso il coinvolgimento del Nord Corea nell’accaduto. In un primo momento, data la dinamica repentina, si era temuta un’azione militare di Pyongyang, che avrebbe alimentato una nuova vampata nelle ostilità tra i due paesi nemici.