ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si difende il giovane hacker di Twitter

Lettura in corso:

Si difende il giovane hacker di Twitter

Dimensioni di testo Aa Aa

Si definisce un “pirata gentile”, dice di avere solo voluto dimostrare le falle di internet. Prepara la difesa François Cousteix, il giovane francese accusato di essersi infiltrato in migliaia di profili Twitter, tra cui quelli del presidente Obama e della cantante Britney Spears: “Volevo solo dimostrare che nessuno è sicuro su internet, che si tratti di grandi aziende oppure utenti individuali – ha detto. Sì, questo… L’azienda era Twitter. Ho preso di mira persone importanti per l’azienda, per esempio il fondatore Evan Williams, ma anche altre persone”.

24 anni, disoccupato, più di dieci ore su internet al giorno, ma senza una particolare preparazione in campo informatico, il giovane vive con i genitori in una cittadina della Francia centrale. “C’erano quattro agenti dell’FBI dagli Stati Uniti, ma errano simpatici – racconta la madre. Erano molto disponibili e pronti ad ascoltare François”.

“Hacker Croll” – questo lo pseudonimo scelto – era stato arrestato martedì mattina a conclusione di una lunga indagine condotta da autorità francesi ed FBI. Rilasciato, il 24 giugno lo attende il tribunale. Per esseri infiltrato nel sistema Twitter rischia due anni di carcere e una multa fino a 30.000 euro.