ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa si accorda per sostenere la Grecia

Lettura in corso:

L'Europa si accorda per sostenere la Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sostegno tanto cercato dalla Grecia, alla fine, dall’Europa, è arrivato. A Bruxelles i sedici leader dell’Eurozona hanno dato il via libera al compromesso raggiunto tra Germania e Francia per soccorrere Atene. E si sono accordati su un meccanismo di intervento basato su aiuti volontari bilaterali e una partecipazione complementare del Fondo Monetario Internazionale. “L’Europa e l’Unione europea hanno affrontato una grande sfida e sono riuscite a farlo con decisione – ha detto il premier greco George Papandreu. I leader europei proteggono l’Unione europea, proteggono la nostra moneta comune”.

Secondo indiscrezioni, i finanziamenti ammonterebbero a circa 22 miliardi di euro, da concedere a tassi di mercato e solo con l’unanimità dei sedici Paesi della zona Euro, con un contributo proporzionale alla loro quota di capitale della Banca Centrale Europea. A carico di questi ci sono i due terzi dei prestiti, un terzo è a carico del Fondo Monetario Internazionale. “Credo sia la decisione giusta, in questo momento, per affrontare un problema eccezionale che uno dei nostri Paesi sta vivendo – ha detto il presidente della Commissione europea José Manuel Durao Barroso. Si tratta di un membro della zona Euro, considerate anche le implicazioni che potrebbe avere per la stabilità della nostra unione economica e monetaria”.

Il meccanismo scatterà solo come estrema risorsa, nel caso in cui Atene non riuscisse più a finanziare il proprio debito sul mercato.